Notizie & Eventi

“Matematica amica”: già dal titolo, il nuovo libro di Anna Cerasoli dedicato alla matematica raccontata ai bambini – edito da Feltrinelli Kids – ci invita a riflettere su un binomio che difficilmente troviamo con spontaneità.

Invece, sfogliando le pagine del libro, ci imbattiamo nella voce di un bambino che vuole spiegare la matematica a suo fratello più piccolo, e lo fa nel modo più semplice possibile: aderendo alla realtà. Ecco allora che le divisioni servono a spartire equamente i biscotti per la colazione della mattina o a vincere “furbamente” a Indovina chi.

La quotidianità scolastica diventa una scusa  per giocare con le operazioni, i compiti diventano sfide e le parole matematiche vengono spiegate con l’ingenuità e la freschezza che solo un bambino possiede, libero da preconcetti e da pregiudizi, animato soprattutto dalla curiosità di scoprire nuove risposte ai piccoli grandi problemi del quotidiano. Si impara a ragionare, come nel caso del supermercato:

“Nel supermercato del mio quartiere tutti i sabati e tutti gli ultimi del mese fanno un super sconto sui giocattoli. Io cerco di non spendere durante la settimana così, insieme a mio fratello, posso fare qualche acquisto a pochi soldi. Lui, mio fratello, vorrebbe andare tutti i giorni a controllare ma è fatica sprecata perché c’era scritto, bello chiaro, sul depliant: “Il sabato o l’ultimo giorno del mese GIOCATTOLI A META’ PREZZO!!! Ti aspettiamo!” Di seguito si trovano le varie connessioni logiche possibili (se non è sabato non c’è lo sconto).

Piccoli problemi del quotidiano che aiutano a sviluppare la capacità di problem solving, in modo semplice e diretto, come solo i bambini sanno fare.

All’interno del testo troviamo le “furbate” – già presenti in “Sono il numero 1” – piccoli accorgimenti che aiutano a risolvere le operazioni:

Un libro che si legge tutto d’un fiato e che ci impegniamo a proporre  presto nelle nostre classi in modo che la matematica possa diventare davvero, sempre più, nostra AMICA!

Buona Matematica a tutti!!!