Notizie & Eventi

Siobhan Dowd 2007, Il mistero del London Eye

Ho conosciuto Siobhan Dowd leggendo uno dei suoi libri postumi, scritto da Patrick Ness a partire da un’idea della Dowd, Sette minuti dopo la mezzanotte (titolo originale: A Monster calls).

Mi ha colpito moltissimo la storia personale di Siobhan Dowd, oltre alla sua straordinaria sensibilità e capacità di indagine psicologica dei personaggi, che si trasfigura in immagini di grande potenza narrativa.

Mio figlio Pietro (10 anni) ha letto Il mistero del London Eye, e subito mi ha detto di leggerlo, sicuro che per me sarebbe stato avvincente come era stato per lui. Abbiamo gli stessi gusti, evidentemente, perché questo libro mi ha conquistata. Si tratta di un giallo in piena regola, ambientato a Londra: c’è un ragazzo scomparso, Salim; la polizia che indaga, diverse piste da seguire tra cui quella dell’allontanamento volontario, con un movente plausibile…

Ma parallelamente alla polizia, indagano anche i due cugini di Salim, Kat e Ted: quest’ultimo ha il cervello che funziona in modo diverso da quello degli altri, Ted lo definisce un “differente sistema operativo”; ma proprio questa diversità gli permetterà di risolvere brillantemente il caso, poco prima della polizia. La particolarità del libro è che è narrato in prima persona da Ted, e questo ci catapulta immediatamente nel suo mondo fatto di termini meteorologici, di perplessità di fronte ai modi di dire, di sensibilità acutissima e sofferenza per il non essere capito. La storia creata da Siobhan Dowd è un modo bellissimo per vedere le solite cose da una prospettiva diversa: e il finale, come ha notato Pietro, era semplicemente inimmaginabile, ma una volta rivelato, diventa effettivamente l’opzione più semplice!

Consigliato per ragazzi a partire dai 12 anni, quindi alle scuole medie, ma va bene anche a partire dai 10 anni, purché il lettore sia curioso e affascinato dal mistero e dalla complessità degli esseri umani!

Siobhan Dowd è stata una prolifica autrice per ragazzi di origine irlandese, cresciuta in Inghilterra. Dopo una vita spesa a favore della libertà di scrittura e della diffusione della lettura anche tra le fasce sociali più disagiate, è morta di cancro nel 2007, all’età di 47 anni. Prima di morire ha fondato un’associazione che si occupa di portare i libri e la lettura ad alta voce tra i ragazzi che vivono esperienze di disagio sociale.

Per conoscere meglio la storia di Siobhan e della fondazione, c’è questo sito:

http://siobhandowdtrust.com

Buona lettura!

https://iltaccuinodellettore.myblog.it