Notizie & Eventi

CONVEGNO INTERNAZIONALE

Educare lo Sguardo: intrecci tra arte e matematica. Convegno internazionale

11 maggio – 12 maggio
Gallerie nazionali d’arte antica – Via Quattro Fontane 13, 00187 Roma

Un convegno promosso dal Dipartimento di Matematica dell’università la Sapienza di Roma e dalla Galleria Nazionale di Arte Antica di Palazzo Corsini e Palazzo Barberini, rivolto in particolar modo agli insegnanti di scuola secondaria, di primo e secondo grado, di matematica e di storia dell’arte.

Un convegno sul “saper guardare”, che mette in evidenza l’importanza didattica, oltre che scientifica, di una riflessione interdisciplinare sull’educazione allo sguardo. Si discuterà su come sviluppare questa competenza multidisciplinare attraverso attività laboratori in grado di stimolare anche competenze disciplinari specifiche (quali relative all’uso appropriato di linguaggi disciplinari e ai metodi per porre e affrontare problemi).

Oltre a conferenze generali di esperti internazionali, sono previste presentazioni di attività laboratoriali sperimentate nell’ambito del “Liceo Matematico” e del progetto “Con la mente e con le mani” dell’Accademia dei Lincei di Roma.


Programma

Venerdì 11 Maggio – Palazzo Barberini

9.45 Saluti istituzionali
10.00 – 10.45 Philippe Costamagna (Directeur du Palais Fesch – Musée des Beaux-Arts d’Ajaccio (Corse), conservateur des musées de la ville di Ajaccio) Si può amare quello che non si vede?
11.00 – 11.45 Valerio Vassallo (Université de Lille, IREM) Lo sguardo, genesi di un’idea per cambiare in profondità l’insegnamento della matematica, dalla scuola elementare all’università
11.45 Coffee Break
12. 30 – 13.15 Giovanni Careri (Directeur du CEHTA; Directeur d’etude EHESS) TBA

Pausa Pranzo

15.00 – 15.45 Marie José Perisseaux (conseillère pédagogique missionnée au Palais des Beaux-Arts de Lille) Peut-on apprendre à regarder?
16.00 – 16.45 Francesco Sorce (Indipendent scholar; Servizio Educativo Barberini Corsini) Il senso a vista, cogliere le implicature
17 – 17.45 Presentazione dei lavori realizzati nel Laboratoro “Visita di una galleria di configurazioni geometriche” del Progetto “Con la mente e con le mani”. dell’Accademia dei Lincei
17.45 Coffee Break
18.15 – 19 Tavola Rotonda: Comunicare la cultura
19 – 20 Lettura “Luisella e Ambra” con Antonietta Bello

Sabato 12 Maggio – Teatro Odeion

9.45 Saluti istituzionali
10.00 – 10.45 Franco Ghione (professore onorario Università degli studi di Roma Tor Vergata”.) “La fatica per ritrovare un antico sapere perduto: da Giotto a Piero della Francesca”
11.00 – 11.45 Aziz El Kacimi (Université de Valenciennes) “Le regard géométrique et la beauté en mathématiques”.
11.45 Coffee Break
12.30 – 13.15 Giuseppe Accascina (Sapienza, Università di Roma) “Dalle immagini ai modelli dei poliedri: problemi di interpretazione”

Pausa Pranzo

15.00 – 15.45 Silvia Pedone (Gallerie Nazionali di Roma, Palazzo Barberini e Galleria Corsini; Sapienza Università di Roma) Sguardi sul e nel Museo. Per una dialettica della visibilità
16.00 – 16.45 Maria Cristina Migliucci e Luigi Regoliosi (Tokalon Matematica) “Il problema nella didattica della matematica: un’opera d’arte”
17.00 – 17.45 Présentation des travaux utilisés lors des formations à l’IREM de Lille (Romain Caillé, Sophie Bourreau, Edith Rakotomanana)
17.45 Coffee Break
18.15 – 19.00 Tavola Rotonda: Intrecci tra arte e matematica. Intervengono Francesco Saverio Tortorieillo (Dipartimento di Matematica, Università di Salerno) e Simona Talenti (Dipartimento di Architettura, Università di Salerno)

CLICCA QUI PER SCARICARE LA LOCANDINA


INFO E CONTATTI

Si può consultare il programma completo sul sito del convegno

La partecipazione è gratuita e rientra tra le attività formative per le quali può essere concesso l’esonero dal servizio ai sensi della Nota MIUR 02.02.2016 – prot. n. 3096.

L’iniziativa è presente sulla piattaforma SOFIA con indicativo di riferimento 15427. Per i docenti di ruolo, che hanno interesse ad acquisire crediti formativi, è necessario iscriversi attraverso SOFIA. Per tutti gli altri docenti interessati e per ulteriori informazioni  scrivere a educarelosguardo@mat.uniroma1.it