Ana Millán Gasca

“L’educazione è il momento che decide se amiamo il mondo abbastanza da assumercene la responsabilità e salvarlo così della rovina che è inevitabile senza il rinnovamento, senza l’arrivo del nuovo e del giovane. Nell’educazione si decide anche se noi amiamo tanto i nostri figli da non estrometterli dal nostro mondo lasciandoli in balia di se stessi, se li amiamo tanto da non strappargli di mano la loro occasione di intraprendere qualcosa di nuovo, qualcosa d’imprevedibile per noi: e prepararli invece al compito di rinnovare un mondo che sarà comune a tutti”
Hannah Arendt, Between past and future (1961), p. 193

Ana Millán Gasca

Ana Millán Gasca è nata a Saragozza (Spagna) nel 1964. Nel 1990 ha ottenuto il dottorato di ricerca in scienze matematiche presso l’Università di Saragozza con una tesi di storia della matematica sull’opera geometrica di Julio Rey Pastor (1888-1962), protagonista della cultura matematica in lingua spagnola, anche in America Latina, nella prima metà del Novecento.

Per dieci anni è stata collaboratore-autore dell’Enciclopedia Italiana Treccani, per la quale ha scritto voci e biografie, come questa oppure questa.

Ha insegnato presso le università di Saragozza, Logroño, L’Aquila e Roma Tor Vergata ed è stata borsista e assegnista presso la Sapienza. Inoltre, per due anni è stata docente incaricata presso il Liceo Spagnolo di Roma (1996-98), un ricordo molto caro.

Oggi è professore ordinario di Matematiche complementari dell’Università Roma Tre, dove tiene corsi per il corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria (Dipartimento di Scienze della Formazione) e per i corsi di laurea in Matematica e in Fisica (Dipartimento di Matematica e Fisica). I programmi dei corsi si possono consultare qui.

Collabora fin dalla sua fondazione con l’Associazione ToKalon. Presiede il Comitato scientifico organizzatore del con-corso “Matematica per tutti”, coordina il lavoro congiunto di ToKalon con il progetto Erasmus + ANFoMAM per la formazione degli insegnanti di matematica ed è consigliere editoriale per gli ebook ToKalon.

Si occupa di storia della matematica in età contemporanea, con particolare riguardo per l’istituzionalizzazione della scienza, per il rapporto della matematica con le applicazioni e l’ingegneria, per il contributo femminile alla scienza e per lo sviluppo dell’istruzione matematica elementare obbligatoria. Inoltre si occupa di pedagogia e didattica della matematica elementare, in particolare in età infantile e rivolta a bambini con bisogni educativi speciali, oltre che della formazione degli insegnanti. Su questi temi ha pubblicato numerosi articoli e capitoli di libri in varie lingue, in collaborazione con studiosi in Italia, Spagna, Stati Uniti, Francia e Sudafrica.

Tra i suoi libri di tema storico: Fabbriche, sistemi, organizzazioni. Storia dell’ingegneria industriale (Springer Verlag, 2005), Technological concepts and mathematical models in the evolution of engineering systems. Controlling, Managing, Organizing (Birkhaüser, 2003, curato in collaborazione con M. Lucertini e F. Nicolò) e in collaborazione con G. Israel, i volumi The world as a matematical game. John von Neumann in 20th century science“(Birkhäuser, 2009; edizione italiana Bollati Boringhieri, premio Peano) e The Biology of Numbers, The Correspondence of Vito Volterra on Mathematical Biology (Birkhäuser, 2003).

Libri di tema pedagogico-didattico sono L’abc della matematica (Carocci, 2021), I bambini e il pensiero scientifico (Carocci, 2018, con Paola Magrone), Numeri e forme. Didattica della matematica con i bambini (Zanichelli 2016), Pensare in matematica (Zanichelli, 2012, con Giorgio Israel), All’inizio fu lo scriba. Piccola storia della matematica come strumento di conoscenza (Mimesis, varie ristampe) e Euclides. La fuerza del razonamiento matematico (nivola, varie ristampe). Con ToKalon ha pubblicato Matematica nel sostegno (2018) e ha curato Forme, coloritura, grafia. Opportunità di sviluppo delle abilità grafo-motorie distali (2019)